.244.

Dopo la morte della gatta, mi sono convinto a prendere altri due gattino. Avendo cantina, giardino e un paio di case con giardino abbandonate vicino casa, praticamente è impossibile restaresenza.

Dopo un paio di settimane di ricerca, sono riuscito a trovarne uno. Lo ha trovato un’amica nel motore di una macchina, spaventatissimo. L’ho preso io. Ma avevo sottovalutato il suo stato di terrore. Appena lasciato nel giardino, ha cominciato a scappare ovunque, si è lanciato sotto la cantina (un’altezza di più di un metro e mezzo), sono riuscito a seguirlo, e lo ho visto infilarsi sotto la legna, al sicuro. Questo è successo due giorni fa. Non sono più riuscito a vederlo.

Gli lascio il cibo, quindi so che mangia, sono tranquillo, so che non è rimasto bloccato. Solo che aspetta che me ne vada io per uscire e mangiare.

Devo studiare qualche strategia per riuscire a prenderlo.

Devo portargli il mangiare e chiamarlo, in modo che cominci a collegare la mia voce al cibo. E mettergli ogni volta il cibo un po’ più lontano, fino all’ingresso della cantina, in modo almeno da cominciare a vederlo mangiare.

Poi, col tempo (speriamo non troppo), dovrei riuscire a prenderlo e coccolarlo, per fargli passare un po’ la paura.

Annunci

7 pensieri su “.244.

  1. Non sono un gattologo né uno psicologo del gatto, perché non ne possiedo uno ma ne ho molti intorno a me, che hanno scambiato il giardino e la mia macchina come qualcosa di loro proprietà.
    Si dic eche cane e gatto non vadano d’accordo. Niente di più falso. Guai a minacciare il micio o far credere di essere una minaccia, l’amico cane interviene a protezione attiva e passiva. Però sono riuscito a inteagire con loro. Non scappano ma si avvicinano per cercare le coccole, quando ne hanno voglia.
    Torniamo al tuo micio. Il primo errore è stato quello di lasciarlo libero in giardino dopo l’esperienza motore dell’amica. Dovevi tenerlo in casa per sviluppare il rapporto di fiducia.
    La relazione fra uomo e gatto si fonda su una posizione assolutamente paritaria: il gatto “sente” l’essere umano come un eterospecifico con cui riesce a intessere anche profonde relazioni d’intesa ma senza interpretarlo mai come un centro referenza sociale.
    Conquistare la fiducia di un gatto è un lavoro fatto di pazienza e di assoluta coerenza. Come animali dalle origini solitarie, i gatti hanno un fortissimo senso di sopravvivenza e questo è il motivo per cui rompere la loro fiducia può costare la rottura definitiva di una relazione Dedicare del tempo al micio (non sono necessarie ore, bastano pochi minuti ogni giorno), parlargli, coinvolgerlo nelle attività casalinghe, rispettare la sua riservatezza fisica evitando di accarezzarlo e/o toccarlo quando si sottrae o mentre dorme e, di contro, massaggiarlo con delicatezza quando è sveglio, evitare di esporlo apertamente a stimoli che mal tollera fornendogli piuttosto delle vie di fuga sicure e inespugnabili, sono alcune delle regole d’oro per impostare con il proprio micio un’amicizia sincera, paritaria, reciproca.
    Riuscirai a farlo uscire dalla catasta di legna? Penso di sì, Gli porti cibo e acqua, non lo chiami e ti muovi in cantina con naturalezza, come se lui non ci fosse. Col tempo, quanto non lo so, percepisce la tua presenza con un senso di fiducia e timidamente farà capolino. Niente gesti, nessun tentativo di prenderlo. Resta fermo e guardalo negli occhi. Devi farti adottare.
    Auguri

    • Di gatti ne ho cresciuti tanti, ma è la prima volta che ho tra le mani un gattino terrorizzato, e ho sottovalutato questo aspetto. Per adesso devo fargli associare la mia voce al cibo. Ieri e oggi gli ho sceso il cibo, e mi sono seduto in cantina a leggere per un’oretta. Poi sono salito, dopo cinque minuti sono sceso di nuovo e aveva approfittato di quella pausa per mangiare

  2. Anche io anni fa avevo preso un gattino terrorizzato , solo che forse era meno svelto del tuo e quindi riuscivo a prenderlo nonostante cercasse di nascondersi ovunque, in casa e fuori casa. Purtroppo per la paura non riuscì nemmeno mai a legare con il cane, che pure aveva sempre legato con tutti gli altri gatti.
    Poi un giorno dopo un temporale molto forte non lo vedemmo mai più 😥

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...