.107.

Bisogna andare avanti.
E’ inevitabile.
Non ha senso raccontare qui ciò che mi angustia.
C’è gente che ha molti più problemi di me, che non ha un lavoro, che ha perso parenti, amici, genitori, figli.
E’ successo anche a me, molti, troppi anni fa.
Non mi va di fare un discorso egoista.
Il dolore lo tengo per me.
Andando avanti.

Annunci

21 pensieri su “.107.

  1. secondo me, invece, se te la senti, faresti bene a scrivere quello che senti nel blog. non esistono problemi minori o maggiori, o meglio, esistono però ogni problema o malessere ha il suo perché di esisere. magari raccontandolo puoi aiutare qualcuno con la tua esperienza o qualcuno può dirti quella parola giusta che potrebbe aiutare te :3

  2. Ognuno si espone fin dove si sente. Però credo che la condivisione aiuti non solo se stessi, ma anche gli altri. Si mettono in circolo esperienze di vita, o riflessioni sulle esperienze… Per dirla con dei versi di Rilke, poeta che amo moltissimo: “Getta dalle tue braccia il vuoto agli spazi che respiriamo; forse gli uccelli nell’aria più vasta, voleranno più intimi voli.”
    Anche le nostre storie, nei limiti in cui le vogliamo raccontare, possono essere dei doni.
    Ciao!
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...