.88.

Sono riuscito ad arrivare a 36 minuti consecutivi di corsa.
O meglio, sono tornato a correre 36 minuti, ci riuscii anche a fine 2012. Con una sostanziale differenza, che non riesco a spiegarmi: la distanza. Credo di essere più allenato, adesso, considerando che per tutto il 2013 ho fatto bicicletta, e da settembre ho ripreso a correre senza grandi sforzi. Eppure, a parità di tempo, faccio meno strada. Bene che mi vada sono 500 metri in meno, che non sembrano tanti, ma considerando che la distanza che corro è inferiore ai 5 chilometri…..
Perciò, da stasera, ho deciso di cambiare allenamento.
Ho due opzioni: puntare non più sul tempo, ma sulla distanza.
Oppure cominciare a fare un po’ di ripetute.
Se scelgo la prima, corro 5 chilometri, indipendentemente dal tempo impiegato. Così, posso di volta in volta vedere se ci sono diferenze nella velocità.
Se scelgo la seconda, le cose si complicano. Dovrei variare la velocità duranta l’uscita, alternando momenti di spinta a momenti di defaticamento, e questo dovrebbe servire ad aumentare la velocità.
Vedremo. Stasera, quando esco dal lavoro, in base alla giornata, decido

Annunci

12 pensieri su “.88.

  1. Mitico.. io corro praticamente quotidianamente e mi rendo conto di quanto sono superficiale e “sommario” nella scelta del come allenarmi. Nel senso che io non prendo in considerazione tutte le componenti giustissime che tu valuti. Grande Costy 🙂

  2. Oddio… io so solo che oggi ho i dolori per essere ritornata in palestra dopo 20 giorni di pigrizia… Prenderò esempio dal tuo impegno!

  3. Anche io “correvo” qualche annetto fa, ma dato che io ho una totale avversione per fare qualunque tipo di attività fisica in pubblico lo facevo a casa, sul posto, sempre lo stesso ritmo. Il massimo che riuscivo a fare erano una ventina di minuti continui, dopo di che dovevo rallentare e riprendere, ma in genere cercavo di correre sempre mezz’ora perché mi ero convinta che il tempo fosse la variabile più importante!

    • In parte hai ragione. Ovunque abbia cercato, la risposta era sempre la stessa: prima di cominciare qualunque tipo di allenamento diverso, bisognava riuscire a correre senza problemi per un’ora di fila!!!!!!!!!
      La discriminante era quella, il tempo, mantenere la resistenza delle sforzo fisico per un’ora, e poi cominciare a pensare a variare il ritmo o la distanza. Ma io purtroppo non so se e quando riuscirò a correre per sessanta minuti senza mai fermarmi. E perciò ho deciso di anticipare un po’ i tempi, e cominciare a forzare un po’ il ritmo adesso. Fino ad adesso correvo 36 minuti, ieri ho corso 30 minuti ma forzando il ritmo, facendo praticamente la stessa distanza di prima, ma in sei minuti in meno

  4. Punta assolutamente sulla distanza, e per le prime uscite (anche 5) non pensare al tempo.. e poi vedi come vanno le cose vedrai che ci sarà un miglioramento. Non correre ogni giorno, RIPOSATI! Altrimenti nn vedrai i risultati! Goditi la corsa e non farti troppe domande!

    • Infatti adesso ho deciso di puntare sulla distanza. Ho fatto lo stesso percorso due volte, la prima in 30’22” e la seconda in 28’03”.
      Ottimi progressi, direi.
      La prossima volta correrò 5 kilometri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...